inizia

La mia vita in una economia basata sulle risorse - Episodio 1

Esempio di Governo Cibernetico della Casa.

Vorrei portare un esempio di governo cibernetico, partendo dal micro (le nostre case) e cercando di estenderlo verso il macro, in una serie di post successivi.

Lo scopo è sempre quello di allenare il nostro modo di pensare e iniziare a modificarlo verso qualcosa di più scientifico, obiettivo e soprattutto efficiente. La maggior parte delle cose che sto per descrivere sono tecnologie già esistenti oggi, nel 2010, non sto ancora esplorando le possibilità che la scienza ci riserva per il futuro.

La casa che immagino ha sensori di temperatura, umidità e movimento in ogni stanza, di peso, un frigo intelligente, sistema pneumatico, tutti cibernetizzati e governati dal sistema d'intelligenza artificiale (IA) che chiamerò Mammina ;)

Nel mio mondo lavoro solo il martedì per 5 ore, mi sembra abbastanza realistico in un Venus Project appena iniziato, che dispone di tecnologie primitive come le nostre, anche se si sta verificando un progresso esplosivo e tutto sta migliorando a velocità incredibile.

Siamo lunedì sera, dato che vivo in Norvegia, ho trascorso tutto il giorno fuori in compagnia dei miei bambini a giocare sulla neve, un normale giorno rilassante e divertente.

Verso le 22:00 la mia Mammina, dalla voce calda e rilassata, mi parla, focalizzando due o tre dei generatori di suono del futuro (trasduttori di suono magnetici che sfruttano la risonanza di fase delle onde sonore), direttamente verso il mio padiglione auricolare, e mi ricorda che domani devo andare a lavorare e che mi sveglierò verso le 08:00.

Il giorno è stato molto intenso, e i suoi sensori a infrarossi rilevano un aumentato afflusso di sangue nella mia zona lombare, nel collo e nelle gambe (aumento di temperatura dovuta a dilatazione dei vasi sanguigni esterni). Mi suggerisce quindi di andare a sedermi sulla poltrona con massaggio integrato, nella zona relax della casa, per un leggero trattamento atto a rilassare il collo e a migliorare la circolazione sanguina nelle altre parti stressate, così da migliorare le mie capacità di recupero dallo stress. Durante il massaggio verrà riprodotta un po' di musica rilassante, sulla base statistica della mie preferenze è già stata selezionata una lista di 80 canzoni e musiche chi mi piace ascoltare quando mi sto rilassando, riprodotte in ordine casuale per la durata del massaggio.

Finito il massaggio viene consigliata una doccia con acqua calda e musica, ma per il momento ne ho ascoltata abbastanza, quindi dico a Mammina che la doccia sarà sufficiente.

I bambini sono già a letto e Mammina mi comunica che le loro funzioni vitali sono ottime. Rassicurato, mi dirigo verso il letto. Si tratta di un letto dotato di sensori, che, connessi a varie tecnologie di pressione, sostiene il mio corpo nel migliore dei modi. Ho chiesto a Mammina di illustrarmi la sutrttura del letto, e mi ha mostrato attraverso un ologramma 3D che il letto ha piccoli sacchetti riempiti di cotone, con una molla che controlla la loro resistenza al peso della grandezza di 1 centimetro quadrato, quindi ogni singolo centimetro del mio corpo che poggia sul letto ha un controllo di pressione indipendente. Ovviamente, è termoregolato, per darmi il migliore dei confort mentre dormo. Mammina, studiando il modo in cui mi muovo mentre dormo, e connettendolo alle varie temperature locali del mio corpo, ha imparato a comprendere quando una parte del mio corpo sia troppo calda o fredda, e si regola di conseguenza.

Ovviamente ha già notato che il latte nel frigo è quasi finito, quindi ha mandato la richiesta di rifornimento di tale nutriente via internet. Durante la notte sarà fornito assieme ai biscotti e a tutto ciò che servirà domattina.

La notte è il periodo durante il quale Mammina si prende cura della casa, perché così non ci persone in giro, e poi perché durante la notte il consumo energetico della città cala di circa il 70%, quindi tutte le case si attivano per eseguire lavori come pulizie e forniture di cibo. Così è molto più efficiente e si evitano picchi di consumi in determinate ore del giorno.

Il cibo viene distribuito da un sistema pneumatico ad aria compressa, che è stato installato nei sotterranei della città ed emerge direttamente nella cucina. Per pacchi più grandi, come componenti visivi olografici (le TV del futuro) e altri oggetti voluminosi, la consegna richiede dalle 6 alle 24 ore, in base alla complessità dell'oggetto e al suo peso. L'oggetto richiesto viene così distribuito dal punto di deposito più vicino alle abitazioni. Per produrre un oggetto di solito ci vogliono un paio d'ore, quindi in stock ci sono solo le cose che sono statisticamente più popolari e utili, le altre vengono costruite su richiesta.

Sono le 3 di notte, Mammina ha completato l'impasto dei cornetti da servire caldi in mattinata, inizia la loro cottura verso le 7:15 (mi piacciono con circa 3 ore di lievitazione naturale, sono più soffici e saporiti). Alle 7:50 inizia a macinare i semi di caffè e a preparare latte e caffè (adoro il cappuccino con il cornetto alla mattina, caldi e fumanti).

Sono le 8:00, è ora di alzarmi. Per non svegliare la mia compagna, un robottino meccanico controllato wireless da Mammina via telecamera viene gentilmente a svegliarmi, toccandomi la spalla. Sono ancora assonnato quando mi avvio verso la cucina, dove mi attende il mio cornetto caldo e il cappuccino. Tutto è stato chiaramente prodotto nel modo più efficiente possibile, utilizzando il minimo quantitativo d'energia e di risorse possibili, senza rifiuti di alcun tipo.

Vorrei mangiare un secondo cornetto e lo chiedo a Mammina. Lei mi stupisce, infatti lo aveva previsto e ne ha preparato uno in più senza farmelo sapere (nascosto per non indurmi in tentazione), ne rimangono ancora comunque tre per la mia compagna e per i bimbi.

Mammina mi fa notare che i sensori della sedia dicono che il mio peso è aumentato di 300 grammi negli ultimi 2 giorni. Effettivamente la mia dieta è stata un po' troppo ricca di cioccolato, Mammina mi sconsiglia il secondo cornetto. Ci penso un attimo, stranamente mi trova d'accordo, quindi annullo la richiesta.

In mia assenza, Mammina, basandosi su tutte le informazioni ricavate dai sensori ambientali, salute generale e analisi statistica delle abitudini di ogni singolo individuo della famiglia, cercherà di anticipare e organizzare con la massima efficienza tutto quello che riguarda la casa, il cibo, eccetera, minimizzando gli sprechi.

I bambini, durante il giorno, si divertono giocando con programmi educativi, integrati con giochi e curiosità molto divertenti riguardo geografia, zoologia, storia, fisica, anatomia umana, ingegneria, e molte altre discipline. Spendiamo molto tempo insieme, studiando e divertendoci, perché nella nostra società nessuno deve studiare, ma quasi tutti comprendono quanto sia importante farlo. I corsi scientifici sono sviluppati nel modo più interessante possibile, con animazioni olografiche ed effetti musicali piacevoli e realistici. Ci piace molto esplorare le nuove tecnologie insieme con gli amici e discuterle.

Finito il lavoro, al quale mi sono offerto volontariamente perché mi fa piacere contribuire al mantenimento e miglioramento della società dove vivo, si ritorna finalmente a casa! Mammina nel frattempo ha già scaricato tutti i dati rilevanti il mio stato di salute fisiologica, rilevati dai sensori dislocati nel posto dove ho lavorato. La loro analisi riguarda fattori come stress, pressione del sangue, e altre cose.

A quanto pare mi sto ammalando d'influenza, infatti la temperatura corporea ha iniziato ad aumentare alle 11:09 ad un ritmo di 0.3°C all'ora. Altri sintomi, come secchezza delle gola e un leggero cerchio alla testa, si stanno manifestando.

Mammina, in base al database medico che incorpora e alla conoscenza della fisiologia umana, implementata dai migliori medici del mondo, sa che è meglio abbassare del 30% il volume dell'ologramma per non disturbarmi. Ovviamente questo non cambia nulla agli altri inquilini, visto che i generatori di suono sono praticamente ubiqui e focalizzano le onde sonore verso i padoglioni auricolari di chi è interessato. Si tratta di un sistema di risonanza di onde sonore, che già nel 2008 dei ricercatori giapponesi avevano sviluppato per rendere tattili i sistemi olografici che stavano sviluppando.

Arrivato finalmente a casa, leggermente affaticato, accetterò con piacere la tisana calda che Mammina mi ha preparato. Stasera avevo promesso ai miei piccoli che avremmo fatto un viaggetto sui fondali del Mar Rosso, per questo motivo Mammina ha già preparato la connessione alle camere stereo-ottiche ad altissima definizione che generano ologrammi del fondo del mare di qualità superiore al limite percettivo della retina umana (600dpi). Il database mondiale, al quale è connessa Mammina tramite il sistema centrale della nostra città cibernetica, dice che tra 98 minuti la zona sarà attraversata da un gruppo di delfini molto interessante, speriamo di fare in tempo a goderceli in versione olografica in salotto. I bambini adorano i pesci e i mammiferi marini.

Per domani si prevede una turbolenza record che si abbatterà sulla sezione ovest del sistema idroponico-serra che coltiva pomodori, si potrebbero verificare danni alla sezione. Il sistema centrale della città ha già diffuso l'allarme alle altre città situate nella zona equatoriale che sono super ricche di pomodori, come quelle del sud d'Italia, quindi sta arrangiando un carico di 2T di pomodori, che a titolo cautelativo sarà inviato via Mag-Leg sottomarino stanotte. La velocità media di percorrenza, tenendo co nto dell'accelrazione iniziale, è di circa 1000 Km/h (esistono già prototipi che possono superare la velocità 3000 Km/h), quindi ci impiegherà un paio d'ore.

Il mio lavoro è al momento in équipe con altri ricercatori. Stiamo cercando di aumentare l'efficienza del nuovo motore V2R5 dei veicoli che transitano a breve raggio in città. Un ragazzo di questa regione ha avuto una buona idea e ha chiesto l'assemblaggio di un team interdisciplinare di specialisti per approfondire la questione. Stiamo studiando il caso tramite il supporto della nuova I.A. progettata qualche mese fa, sembra molto rapida ed efficiente, siamo sicuri di migliorare il consumo di almeno 20%, diminuendo la dimensione del motore e costruendo un veicolo più leggero. Questo ci aiuta a risparmiare lega di titanio, che possiamo quindi utilizzare per altri scopi, dotati di minore priorità ed energia, che possiamo quindi convogliare in altri processi meno necessari, come vari tipi di intrattenimento casalingo che sono più avari di energia.

Fine dalla prima de "La mia vita in una economia basata sulle risorse".

Spero vi sia piaciuta ;)

Idea: Daniele Mancinelli
Revisione: Federico Pistono

4.555555
Il tuo voto: Nessuno Media: 4.6 (9 voti)
Stefan Danov
Ritratto di Stefan Danov
Offline
Unito: 31 Maggio 2009
Messaggi: 480
Piaciuta ! Ci sono solo un

Piaciuta ! Ci sono solo un paio di errori che ho trovato, esattamente dove dice :

"La notte è il periodo durante il quale Mammina si prende cura della casa, perché così non ci persone in giro,"

e poi

"La velocità media di percorrenza, tenendo co nto ..."

Potresti aggiornare la versione? Intanto la condivido su facebook !!

Basta sistemi monetari, di baratto, servitù o schiavitù !

FabioMariaAgost...
Ritratto di FabioMariaAgostinelli
Offline
Unito: 27 Giu 2009
Messaggi: 78
Episodio 1 - La mia vita nel Venus Project

Ciao Daniele, il tuo racconto mi piace molto e m'informa sulle possibilità tecnologiche domestiche odierne. Attendo con piacere di leggere gli sviluppi che annunci.
Occhio a trasmettere bene ciò che è piacevole a te e che può esserlo per tanti altri.
Questo è il modo per con-vincere tutti che lo ZeitGeist prefigura la migliore realtà in progress.
Prova ad indugiare sulle emozoni che senti perché sono queste che possono far innamorare gli elettori che sono necessari per realizzare democraticamente qualsiasi VenusProject.
Hai sentito J.Fresco che in Slovenia ha annunciato l'intenzione di realizzare la città di tutti come la tua Mammina di casa ;-))
Per scambiarci ispirazioni t'informo l'esistenza qui, del gruppo "la vita cittadina secondo ZeitGeist"
Magari un coordinatore dei voli fantastici eppure concretizzabili potrà usare i nostri racconti per collaborare alla realizzazione di un nuovo film che rispecchi la promessa di vita quotidiana in qualche Venus Project secondo lo ZeiGeist.
Avanti tutta!
Un paio d'indirizzi:

eMail diretta al progettista
fresco@futurebydesign.org

eMail al Venus Project in Florida (USA)
tvp@thevenusproject.com

FabioMariaAgostinelli

Esrev
Ritratto di Esrev
Offline
Unito: 16 Lug 2010
Messaggi: 9
Buona l'idea

Non male, anche se in effetti sta mammina finirebbe per stancarmi...
Secondo me alla lunga ci si sentirebbe costretti a interagire con la casa di continuo... mi dà l'idea di non poter più stare solo in casa.
Poi certo, questa tecnologia è ancora primitiva...

Inga konstigheter

Gurdjieff
Ritratto di Gurdjieff
Offline
Unito: 17 Maggio 2010
Messaggi: 80
Sbalorditivo

Purtroppo nell´attuale sistema, le persone vedono la cibernizzazione come una minaccia alla loro utilitá nel mondo del lavoro e quindi diffidano e cercano sempre dei difetti.
Ho solo una parola per definire la tua visione, impressionante.
Le capacitá che hanno le attuali tecnologie e il modo in cui le nostre vite possono integrarsi con esse traendone benefici hanno un solo limite: la nostra creativitá.
Guardate questo video: http://www.ted.com/talks/pranav_mistry_the_thrilling_potential_of_sixths...

Immaginare la nostra vita nel VP é complesso e ogni persona puó portare il suo contributo creativo. Partire proprio dalla nostra casa é stata un´ottima idea.
vorrei proporre un idea: ogni persona dovrebbe avere degli indumenti dotati di sensori che facciano il lavoro di mammina quando si é fuori di casa comunicando con il nostro angelo custode tecnologico (un´evoluzione di ció che oggi chiamiamo telefono ma che si sta corredando di funzioni sempre piú complesse). L´angelo terrá sotto controllo le nostre funzioni vitali e immagazinerá informazioni che aggiorneranno il database di mammina ogni volta che lo riterrá necessario. Sará dotato di gps in modo da poter mandare un messaggio di emergenza medica o di altro genere nel caso lo ritenesse necessario. Quando cammino per la strada, il mio angelo scambia informazioni con quelli delle altre persone informandomi se abiamo interessi comuni, mi dice quali mezzi di trasporto devo utilizzare per raggiungere una determinata destinazione, visto che il trasporto privato non esisterá, inquanto provoca caos, inutile dispendio di energia e stress, oltre a limitare le interazioni sociali.
un mondo dove l´unico limite é la nostra creativitá é il vero paradiso terrestre, mentre quello dove viviamo é il mondo dove tutto rimane nei nostri sogni e la vera feilicitá é un´utopia é l´inferno.

L´evoluzione sociale non serve al popolo se non é preceduta da un´evoluzione di pensiero. (Franco Battiato)

AlbertoR
Ritratto di AlbertoR
Offline
Unito: 20 Maggio 2009
Messaggi: 1233
Evoluzione

Tutte queste possibilità creativo-tecnologiche sono interessanti ed utili; però penso che non dovremmo dare per scontato che la biologia umana è e sempre sarà dotata di soli 5 sensi. Lo stesso insegnamento del movimento ci dice che siamo sempre in uno stato di conoscenza limitata e che tutto un giorno potrà essere messo in discussione.
Per questo, contemporaneamente a questi studi su come espandere i nostri sensi tecnologicamente, non si dovrebbe sottovalutare lo studio della nostra biologia e delle sue possibilità evolutive.
Sono sicuro che in una società sincera e senza barriere informative come qualcosa di simile al Venus Project, prima o poi verrà a galla l'eventuale esistenza di altri sensi oltre ai 5 che conosciamo; però, visto che fino ad ora non se ne è parlato, ho pensato di farlo.

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
A dire il vero i sensi sono

A dire il vero i sensi sono 10:
1 Sight
2 Hearing
3 Taste
4 Smell
5 Touch
6 Balance and acceleration
7 Temperature
8 Kinesthetic sense
9 Pain
10 Direction
http://en.wikipedia.org/wiki/Sense#Senses

Comunque capisco quello che dici e sono d'accordo. ;)

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

AlbertoR
Ritratto di AlbertoR
Offline
Unito: 20 Maggio 2009
Messaggi: 1233
ad 4v4l0n42

Citazione:
A dire il vero i sensi sono 10:
1 Sight
2 Hearing
3 Taste
4 Smell
5 Touch
6 Balance and acceleration
7 Temperature
8 Kinesthetic sense
9 Pain
10 Direction
Ah, be', in effetti.

Citazione:
Comunque capisco quello che dici e sono d'accordo. ;)
^^

Gurdjieff
Ritratto di Gurdjieff
Offline
Unito: 17 Maggio 2010
Messaggi: 80
I sensi

Caro AlbertoR, hai aperto un vaso di pandora..... E hai fatto bene. I sensi in realtá, sono come degli spinotti per dare e ricevere informazioni da ció che ci circonda e con i quali creiamo il mondo e noi stessi. Ció che consideriamo la realtá dei fatti, é solo la nostra interpretazione generata dalle percezioni sensoriali e ci affidiamo soprattutto alla piú ingannevole di esse: la vista. Questo concetto é una delle colonne fondamentali di molte discipline mirate al risveglio dell´essere e non é possibile spiegarlo con le parole, deve essere compreso. Lo scopo di questo blog, come spiegato nella storia di mammina, é la creazione di scene di vita quotidiana in un VP basato sulle attuali tecnologie, applicate in modo da divenire uno strumento per migliorare la vita dei singoli e della collettivitá pur mantenendo l´importante equilibrio con la nostra madre terra.
Sono sicuro anche io che un giorno la scenza viagerá in quella direzione, ad esempio potremmo capire come alcuni animali migratori riescano ad orientarsi grazie al campo magnetico terrestre e rendere nostra questa facoltá ma questo verrá in seguito.
Quando il VP sará in moto, la scenza avrá modo di svilupparsi senza limiti in ogni campo e contemporaneamente avremo un forte sviluppo spirituale. Le persone saranno libere dai vincoli mentali imposti dal sistema ipnotico nel quale viviamo, fatto di falsi valori, morali deviate, ritmi ossessivi e lavori meccanici e ripetitivi e questo gioverá al benessere sociale e all´efficenza del sistema. Questo feneomeno non potrá passare inosservato da parte del mondo scentifico che inizierá a studiarlo sotto tutti i punti di vista e credo che i risultati andranno oltre la piú fervida fantasia.
Direi che per il momento dovremmo giocare con le carte che sono giá sul tavolo, quelle che sono ancora nel mazzo le vedremo al momento opportuno.
Strizziamo i cervelli e creiamo belle storie per presentare le nostre idee.
P.s. Chiaremente condivido e ribadisco il tuo concetto di mettere tutto in discussione.

L´evoluzione sociale non serve al popolo se non é preceduta da un´evoluzione di pensiero. (Franco Battiato)

AlbertoR
Ritratto di AlbertoR
Offline
Unito: 20 Maggio 2009
Messaggi: 1233
a Gurdjieff

Citazione:
Sono sicuro anche io che un giorno la scenza viagerá in quella direzione, ad esempio potremmo capire come alcuni animali migratori riescano ad orientarsi grazie al campo magnetico terrestre e rendere nostra questa facoltá ma questo verrá in seguito.
Con "rendere nostra questa facoltà" credo si possa solo intendere l'uso dell'ingegno a tale scopo. Quello che intendevo io, invece, è l'indagare a fondo il nostro organismo per scoprire eventuali capacità mai espresse (o espresse in rarissimi ambienti, in base a come ho sentito dire) ed il favorire un'evoluzione naturale (senza, cioè, un qualsiasi intervento ingegneristico) per il nascere di nuove.

Citazione:
Chiaremente condivido e ribadisco il tuo concetto di mettere tutto in discussione.
Che poi non è altro che quello che il movimento ci sta insegnando.

Gurdjieff
Ritratto di Gurdjieff
Offline
Unito: 17 Maggio 2010
Messaggi: 80
Spero non si arrabbino

Spero che non sela prendano se divaghiamo un po dal filone principale ma la questione sollevata dal signor AlbertoR é importante e merita attenzione.

AlbertoR ha scritto:
Con "rendere nostra questa facoltà" credo si possa solo intendere l'uso dell'ingegno a tale scopo. Quello che intendevo io, invece, è l'indagare a fondo il nostro organismo per scoprire eventuali capacità mai espresse (o espresse in rarissimi ambienti, in base a come ho sentito dire) ed il favorire un'evoluzione naturale (senza, cioè, un qualsiasi intervento ingegneristico) per il nascere di nuove.

La materia é solo una forma sotto la quale l´energia si manifesta, essendo noi e tutto ció che abbiamo in torno energia, siamo un tutt´uno con il resto dell´universo. In realtá non esiste nessuna separazione tra noi e tutto il redsto, siamo noi a generarla per creare la nostra identitá. il modo in cui percepiamo noi stessi e tutto il resto é solo la maniera in cui il nostro cervello interpreta le interazioni mediate dai sensi. In realtá questa percezione é solo una delle innumerevoli possibili, questo é noto sin dall´antichitá presso tutte le discipline iniziatiche. Il cammino verso il risveglio che intraprendono gli alievi, li porta a sperimentare nuove possibilitá di interpretare se stessi e il mondo (Vedi Gurdjieff, Vedi Castaneda) sino a raggiungere addirittura la capacitá di sperimentare direttamente la coscenza dell´energia da cui tutto é generato. Quello che noi chiamiamo Dio.
Intraprendere questo cammino richiede sacrifici e qualitá morali elevate, se tutto il mondo prendesse anche solo parzialmente coscenza di se e del resto, noi non avremmo bisogno di nessun Venus Project, saremmo completi. La necessitá di un VP, nasce proprio dal fatto che la socetá umana é composta solo per una minima parte di asceti, il resto é composto da persone incastrate in un sistema che non gli permette di evolvere.
Quando il VP ci libererá dai vincoli dei falsi miti, molte piú persone inizieranno a prendere coscenza della propria essenza e presto ci renderemo conto che in tutto questo non c´é nulla di magico o trascendentale, ma é semplicemente lo stato delle cose e forse riusciremo anche a studiarlo scentificamente.
Ogni individuo percepisce il mondo in una maniera differente, per me un fiore puó essere qualcosa di totalmente differente da ció che é per te. Un cane percepisce se stesso in una maniera molto differente da come lo percepiamo noi. La terra concepisce se stessa in modo che noi non possiamo neanche immaginare. Un elettrone non sa neanche che noi esistiamo.
Per il momento dobiamo accontentarci di quello che riusciamo a raggiungere con i mezzi a nostra disposizione e cercare di andare nella giusta direzione.

Ps scusate la divagazione

L´evoluzione sociale non serve al popolo se non é preceduta da un´evoluzione di pensiero. (Franco Battiato)

AlbertoR
Ritratto di AlbertoR
Offline
Unito: 20 Maggio 2009
Messaggi: 1233
a Gurdjieff

Certo, son d'accordo. Io stesso che ne parlo ho un sacco di passi da compiere.

Mohikanalien (non verificato)
Ritratto di Mohikanalien
Sono un ereditario di 22

Sono un ereditario di 22 anni, sono un operaio xke ho sempre capito Che è questo il bel lavoro e non quello in ufficio.. Ad ogni modo conosco il movimento da solo una settimana e Gia MI sono giurato Che se Mai avessi in futuro I soldi necessari, costruirei una centrale fotovoltaica Che REGALA energia elettrica a tutti, magari facendo pagare poco all'inizio fino ad arrivare a zero.. Ma nn MI illudo Che I soldi necessari sarebbero fuori dalla mia portata nonostante la Mia eredita che nn sarebbe poca ma nn sarebbe Mai abbastanza.. Quindi Pensavo.. Potremmo Mai riuscire, sensibilizzando l'italia, attraverso grosse donazioni, a tirar su I miliardi necessari a costruire una societa no profit senza titolare o con milioni di piccolo titolari cioe I cittadini Che donerebbere I soldi avrebbero le decisioni?
Qesta sarebbe democrazia.

peter-ray (non verificato)
Ritratto di Mohikanalien
Bell'episodio

Non immagino che sarà il secondo, ma meglio così. Almeno lo scopro :D

Nel mio caso sarà un po' il contrario.
Ovvero: l'unico momento in cui starò in casa sarà nell'arco di quelle famose 5 ore del martedì in cui mi toccherà lavorare. hehehe

(^.^)

Alessandro Toschi
Ritratto di Alessandro Toschi
Offline
Unito: 1 Mar 2011
Messaggi: 20
cavolo!

Incredibile, non avevo ancora compreso il Venus project e stavo scrivendo un libro ultra simile l'unica differenza e che m ero immaginato che il cibo veniva anche preso su ordinazione ( sempre con tubi ad aria compressa) da dei centri chiamati Gnummy dove da uno schermo si ordinava il prodotto cucinato. E incredibie, come una consapevolezza si possa estendere anche senza essere conosciuta! Comunque bell'eppisodio, anche se io non mi impunterei tanto sul pensare a creare nuove tecnologie utili, ma intanto a rendere la città al massimo della tecnologia per creare ciò che il progetto Venus richiede, poi successivamente cercare cosa può semplificare ulteriormente la vita del cittadino

giuseppe.chinati
Ritratto di giuseppe.chinati
Offline
Unito: 18 Mar 2011
Messaggi: 11
Evoluzione " bio-spirituale"

Ciao a tutti, concordo con le teorie di Gurdjieff.
La descrizione di episodio 1, la mia vita nel VP offre un'interessante punto di vista, ma allo stesso tempo, a mio avviso non del tutto corretto.
La tecnologia dovrebbe servire solo se indispensabile; non bisogna considerare l'uomo come una macchina, che reagisce solamente a leggi matematiche, chimiche, fisiche etc..Bisogna evolversi, evolvere le proprie coscienze, eliminare il superfluo per aumentare la consapevolezza che siamo parte di un sistema che va molto al di là delle nostre competenze attuali.
La brioches te la puoi preparare da solo, se pensi di averne realmente bisogno. L'aiuto tecnologico per monitorare le tue "funzioni vitali" potrebbe non servire, se capisci realmente perché ti stai ammalando e sai esattamente come evitarlo, curandoti senza l'aiuto di medicinali.
Vorrei riproporre un video che ho già linkato in un altro forum di discussione.

http://www.youtube.com/watch?v=18BfgLbmMBY

Potrebbe servire a capire meglio, e in maniera scientifica, quello di cui stiamo parlando!!!

Tecnologia, solo se necessaria...cos'è realmente necessario?
UN saluto!

Giuseppe

Magagna
Ritratto di Magagna
Offline
Unito: 7 Ago 2010
Messaggi: 489
Bruce Lipton e Gregg Braden...

ottimo relatore Bruce Lipton di cui ho letto anche 2 libri, l'ultimo si intitola Evoluzione Spontanea

suo amico, collaboratore e illustre scienziato è Gregg Braden ... per chi non lo conoscesse... da consigliare

firma rimossa per SPAM http://www.zeitgeistitalia.org/node/3315#comment-27972 UTENTE BANNATO (masma)

SaraK. (non verificato)
Ritratto di Mohikanalien
Quasi commovente!

Questa è libertà!
Mi trovo però anche in accordo con i post di AlbertoR e Gurdjieff: Se riuscissimo a tirare fuori tutte le nostre potenzialità non ci sarebbe bisogno di nulla, nè scienza, nè Venus Project ecc, ma basteremmo a noi stessi. Vedo in tutta questa automazione meccanica un allontanamento dalle percezioni, che siano percezioni dall'esterno o del nostro stesso corpo. Insomma ho il timore che invece di entrare dentro noi stessi, cosa fondamentale altrimenti non ha senso vivere a metà (infatti questa vita attuale non ha senso perchè nessuno di noi si conosce nel profondo!) finiamo col perdere noi stessi perchè abbiamo, come dire, i tutori che anticipano praticamente ogni nostro pensiero.
E non dimentichiamo che ciò che possiamo fare con le nostre mani è sacro e nessuna macchina può sostituirlo. Vogliamo mettere la soddisfazione di fare da se la pasta fatta in casa o un dolce?
Noi siamo direttamente connessi con la terra, con la natura, noi siamo natura e non dobbiamo mai permettere a niente e nessuno di allontanarci dal nostro centro individuale. Vero è anche che la vita che viviamo ora tutto ci da tranne che il tempo per viverla questa nostra vita...Quindi che ben venga il Venus Project! Sono fiduciosa!!!

Rajiv Rovera
Ritratto di Rajiv Rovera
Offline
Unito: 30 Mar 2011
Messaggi: 1
Interessante

Molto interessante ma per me pare un po angosciante questa idea di un computer che ti sorveglia giorno e notte.

spectre
Ritratto di spectre
Offline
Unito: 2 Apr 2010
Messaggi: 211
Non volermene , ma ....

Una visione approssimativa della realtà questa casamammina , non dico che non sia possibile una cosa del genere , ma solo un eventuale ristretta cerchia di persone potrebbe usufruire di questi tipi di confort. Agli altri tocca lavorare per costruire il tunnel che spara la pizza direttamente nel forno del facoltoso scienziato. Di certo un idea del genere "casamammina" non poteva che venire a uno che attualmente il massimo sforzo che compie probabilmente è caricare le buste della spesa nel baule della macchina.
Prendila come una critica costruttiva altrimenti la fase di progettazione e quella realizzativa si troveranno sempre divise.

una strada lunga

maomas
Ritratto di maomas
Offline
Unito: 18 Mar 2012
Messaggi: 2
Interessante ma

...ma perché non è stato menzionato un firewall, una password almeno.
Mia figlia, burlona di natura, si diverte con i Computer ed io avrei bisogno di un minimo di protezione. Intendiamoci e solo per evitare di saltare in aria insieme alla casa.

Massimiliano Ma...
Ritratto di Massimiliano Masciulli
Offline
AmministratoreModeratore
Unito: 3 Lug 2009
Messaggi: 771
fierwall

bell'osservazione ;-)
penso che questi dettagli tecnici non siano citati per non appesantire la storia, calcola che si parte dalla filosofia opensource che comporta un estrema trasparenza dei codici, ma questo non significa meno sicurezza, infatti il software opensource è noto per la sua estrema sicurezza.
un codice opensorce è sicuro proprio perché viene visionato da chiunque, e molti occhi possono accorgersi di eventuali falle nel sistema, oltre all'immensa platea di betatester che ne prova sul campo le criticità.
firewall e password non spariranno, semmai saranno automatiche ad esempio tramite l'impronta vocale, già oggi su qualunque sistema linux hai una gestione dei permessi-utenti che ti consente di evitare situazioni spiacevoli, e di gestire utente per utente i permessi di fare determinate categorie di azioni sul pc.
la sicurezza dei pc non potrà che aumentare.

----------------------------
MASMARUPOR
moderatore forum - gestione utenti/gruppi

Condividi contenuti