inizia

Siamo sicuri che vogliamo lasciare le decisioni alle macchine?

Se lasciamo fare tutto alla macchine, gli umani che scopo hanno? Che facciamo se le macchine si ribellano e decidono di farci fuori?

Risposte alle domande e alle paure frequenti tratte dai podcast di domenica sera.

Download

4.2
Il tuo voto: Nessuno Media: 4.2 (5 voti)

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.
paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
allora a domenica

Grazie per la considerazione, allora proviamo a chiedere notizie a Daniele, magari ci spiega gli sviluppi che queste tecnologie possono avere

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

peter-ray (non verificato)
Ritratto di peter-ray
Possiamo parlarne domenica

Se vuoi.

Daniele su queste cose è di sicuro più preparato.

Comunque non intendevo far passare il messaggio che son cose da sottovalutare. Ho semplicemente fatto un ragionamento logico che mi ha indotto a pensare che non ci sia nulla di minaccioso a livello di cospirazione contro il genere umano.

Di sicuro però sono cose delicate su cui è meglio non giocare troppo, di conseguenza concordo sul fatto di approfondire e di capirne il reale scopo.

paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
a peter ray

Non parlo di cose che escono da terminator salvation, parlo di esperimenti che già sono in atto.
Premetto anche io non ne so nulla, ma so bene che di cose sensa senso pericolose e aberranti ne abbiamo fatte tante in passato, e quindi non parlerei di pessimismo, ma purtroppo di realismo.
Se i robot topo che hanno creato con i neuroni dei topi hanno imparato a ingannarsi, è un esempio delle potenzialità della biorobotica.
Io non voglio sparlare di robot con occhi rossi che vogliono sterminare l'umanità nel tempo libero, voglio solo dire di non sottovalutare ogni cosa dicendo, siamo ottimisti!
Sicuramente per prima cosa bisogna informarsi bene a riguardo, cmq è un fatto reale che attualmente neuroni di specie animali siano collegate a macchine, poi se ne vogliamo discutere tutti insieme e capire i progressi e le direzioni di queste tecnologie, benvenga!
Di certo non penso che agli eserciti interessi l'argomento per costruirsi il loro pissi pissi bau bau empatico, anche se per un bambino non sarebbe poi una cattiva idea:)

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

peter-ray (non verificato)
Ritratto di peter-ray
Neuroni

Sono cellule, e prenderne alcune di certo non costituisce l'intero funzionamento di un sistema nervoso, quindi direi che è piuttosto improbabile la tua ipotesi.

Tra l'altro quanti tipi di neuroni ci sono, e come vengono classificati?

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20091231021600AATNnyj

A queso punto sarebbe più semplice costruirti il DNA genetico delle cellule umane, modellandolo ad hoc, e farti un clone con cui giocare ai cyborg. (a che servirebbe?)

Comunque non vedo il perché debba cosituire una preocuppazione.

Se volessero costruire una sorta di arma non credo che perderebbero tempo a fare esperimenti di questo genere quando è più semplice fare un robot senziente che obbedisce ai tuoi ordini.

Nel caso di studio di un robot che possa a limite essere empatico non ci vedo neanche nulla di male, anzi.

Invece di snaturare gli animali dal loro habitat naturale (es. cani), ti fai un robottino che otre a farti compagnia e ad esserti fedele non respira, non mangia, non caga e comunque può farti le faccende di casa senza che possa lamentarsi di essere stanco e con un tasso di efficienza 1000 volte superiore di chiunque altro.

Pensiamo positivo. :)

paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
e per quanto riguarda l'AI

Ieri sera mentre stavo al pc con un'orecchio sentivo un servizio in televisione in cui uno scienziato era riuscito ad impiantare neuroni di un topo all'interno di alcuni chip utilizzati in dei robot, lo scienziato poi diceva che lo stesso si sarebbe fatto con neuroni umani, e che a seconda della quantità di neuroni urilizzati varia la potenzialità del robot
qui linko i robot con i neuroni dei topi

http://www.pikaia.eu/EasyNe2/Notizie/L_inganno_dei_robot.aspx

altri esperimenti simili sono in corso, la mia paura domanda è, neuroni di uomini con una forte componente genetica tendente alla vioenza a causa dell'ambiente in cui vivono, in un'evoluzione esponenziale di questo tipo di tecnologie, non potrebbero portare a macchine che non siano proprio l'estensione di noi uomini, ma piuttosto esseri a se stanti??

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

Poeta
Ritratto di Poeta
Offline
Unito: 21 Dic 2010
Messaggi: 22
Io appoggio del tutto

Io appoggio del tutto l'evoluzione delle macchine. Ho sempre pensato, come anche federico dice, che sono una nostra estensione, non un mostro. Se una macchina prende una decisione, come affermano, non è perchè si sveglia una mattina e fa "Oh pofferbacco ho la facoltà di distruggere che ne sò lo yumene (non sò nemmeno se esiste) dai oggi mi sento in vena di farlo", se una macchina prende una decisione è perchè l'uomo l'ha creata per prendere decisioni, vi ricordo che parte tutto da noi, o magari domani il nuovo culto si inventa che esiste un dio delle macchine tipo tranformes e che sono nate dal bullone di un qualche marchingegnio? ;D ^^

Poeta
Ritratto di Poeta
Offline
Unito: 21 Dic 2010
Messaggi: 22
username ha scritto:C'è una

cirotti ha scritto:
C'è una piccola ma importante contraddizione: prima si dice che i computer non decidono come costruire ponti etc, poi alla fine si dice che i computer ci possono dire come costruire...
Io ci terrei che la scelta se fare o non fare una certa cosa sia sempre umana.

Scusa ma in italiano "decisione" e poter "dire" come fare qualcosa non sono sinonimi. L'incongruenza qui è tua non della frase, scusa se mi sono permesso, forse ho una conoscenza errata di quelle parole, o forse non ho capito cosa intendevi.

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: a cirotti

AlbertoR ha scritto:
si è detto che i computer non decidono SE costruire ponti ecc.

E chi lo decide allora?

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

cirotti
Ritratto di cirotti
Offline
Unito: 17 Gen 2011
Messaggi: 73
ad Alberto R

giustissimo, mi fa molto piacere ricredermi.
rimane aperta la mia domanda su come le decisioni vengono prese dagli uomini, come dicevo in alto

..se l'hai vorsuto capì l'hai capito..

AlbertoR
Ritratto di AlbertoR
Offline
Unito: 20 Maggio 2009
Messaggi: 1233
a cirotti

Citazione:
prima si dice che i computer non decidono come costruire ponti etc,
No, si è detto che i computer non decidono SE costruire ponti ecc.

freerender
Ritratto di freerender
Offline
Unito: 9 Lug 2009
Messaggi: 20
credo che ora...

la cosa più importante sia quella di divulgare più possibile le idee del movimento, soprattutto attraverso i film di Joseph.
Poi se dovrà accadere qualcosa accadrà...
L'altro giorno ho scritto una mail alla redazione de "il fatto quotidiano":

"Buongiorno,
sono Fr...... ho .. anni di .....

Vorrei sottoporre alla vostra attenzione l’uscita del nuovo documentario di Peter Joseph.
Peter Joseph mette su pellicola le idee del movimento Zeitgeist, fondato sulle idee di Jacque Fresco.

Visto che il 15 di Gennaio c’è stata l’anteprima mondiale dell’ultimo film, proiettata nelle capitali di tutto il mondo,
vi inviterei quantomeno a dare un’occhiata ai temi trattati nel film e dal movimento stesso.

Se ci fosse qualche vostro giornalista interessato a scrivere un articolo critico a riguardo sarebbe un argomento bello ed interessante da sottoporre ai vostri lettori.
Inoltre la serietà dei temi trattati non lo può tenere in disparte dalla divulgazione di massa. Deve avere l’opportunità di essere citato e criticato! Mi stupisco infatti che nessuno ne parli.

Da parte mia credo sia il documentario più lungimirante e rivoluzionario mai stato fatto prima.
Sul canale ufficiale potete trovare tutti i film: http://www.youtube.com/user/TZMOfficialChannel
Il sito Internazionale: http://thezeitgeistmovement.com/

Moving Forward ha fatto più 1.300.000 visite in 5 giorni... c’è una piccola parte del mondo in fermento..."

paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
già lo facciamo

Vi vorrei fare un esempio nel mio ambito professionale, l'ostetricia:
In ospedale le pazienti in gravidanza vendono sottoposte alla cardiotocografia (monitoraggi) che rileva la frequenza cardiaca fetale, e le contrazioni uterine. Uno degli indici di benessere fetale è la variabilità del battito cardiaco fetale, e distinguiamo quella a lungo termine cioè le variazioni del battito in un periodo di almeno un minuto, e quella a breve termine cioè la variazione del battito, tra due battiti.
Quest'ultima è impossibile da scorgere per un occhio umano, quindi viene fatto un monitoraggio computerizzato, che al termine da un punteggio, in base a quel punteggio i medici decidono se fare o meno un cesareo, o come intervenire.
Come vedete questo è un chiaro esempio di come già oggi releghiamo ad un computer la responsabilità di fare una previsione, anche piuttosto importante perchè si parla della vita di un uomo, ovviamente poi siamo noi a fare il cesareo, ma l'indicazione ce la da un computer!
Sinceramente penso che sia utile farci aiutare dai computer ad analizzare e a fare previsioni e a fare calcoli, ma è indispensabile che vi siano più verifiche possibili, per garantire l'attendibilità delle macchine, e che gli uomini crescano parallelamente alle macchine, per evitare di avere macchine che si occupino di cose che gli uomini nemmeno capiscono.

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

peter-ray (non verificato)
Ritratto di peter-ray
Teorema di Turing

Citazione:
Io ci terrei che la scelta se fare o non fare una certa cosa sia sempre umana

Sinceramente io ci terrei che sia di buon senso a prescindere, e comunque le macchine le programma l'uomo, quindi, se la macchina sbaglia è perché l'essere umano ha sbagliato nel programmarla.

In definitiva le macchine non possono commettere errori, l'uomo si

http://it.wikipedia.org/wiki/Teorema_di_Turing

Poi non sono tropo informato su I.A. e quant'altro, ma tanto per cominciare potresti consultare L'angolo della scienza con Federico. Facile che trovi le risposte che cerchi

Ciau^^

cirotti
Ritratto di cirotti
Offline
Unito: 17 Gen 2011
Messaggi: 73
trascrizione + richiesta chiarimento

"il computer risponde con 10 possibilità, una delle quali è la migliore" (..) e fai la tua scelta in base a quelle risposte. non è che il computer autonomamente, senza chiedere niente [come l'aveva detta federico è meglio ma magari a qno da noia] a nessuno comincia costruire ponti, a buttare giù case, e ad ammazzare gente. ..() questo è quello che intendiamo con delegare il processo decisionale alle macchine...oggi i computer ci possono dire come costruire ponti e impianti di riciclaggio, quindi la moralità, i comportamenti dobbiamo deciderli noi".
C'è una piccola ma importante contraddizione: prima si dice che i computer non decidono come costruire ponti etc, poi alla fine si dice che i computer ci possono dire come costruire...
Io ci terrei che la scelta se fare o non fare una certa cosa sia sempre umana.
sbaglio?
poi si deve decidere come farlo, chi e come decide.ho provato ad affrontare il problema in "Proposta per affrontare la degenerazione e le scelte difficili nel VP", http://www.zeitgeistitalia.org/node/2378. Magari un giorno se ne parla nel teamspeak...

..se l'hai vorsuto capì l'hai capito..

Commenti recenti

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 145 visitatori collegati.

Nuovi utenti

  • jackibeeby7013462
  • Andrea Marraccini
  • roscoemccombs74296
  • Claudio Sanfelici
  • leobeuzeville824
Condividi contenuti